auto

Specchio specchio delle mie brame...

Vi vedete grassocce? Scegliete l'indumento adatto e questo pensiero vi abbandonerà

Tutta la rabbia, e il disagio, scaturiti da un corpo ritenuto non all’altezza nasce, il più delle volte, da certune scelte sbagliate dell'abbigliamento

di LORD BRUMMELL

Vi vedete grassocce? Scegliete l'indumento adatto e questo pensiero vi abbandonerà

Moltissime volte quando una donna si guarda allo specchio, ne fuggirebbe via urlando, perché non si piace. E, quasi sempre, si vede “enormemente grassa”.

Ella, non sia prossima all’anoressia, troverà sempre da fare a pugni con la propria autostima a causa delle fatidiche maniglie, delle cosce e delle caviglie gonfie, del doppio mento e, non ci sarà assolutamente frase opportuna per consolarla o rassicurala, marito, fidanzato, sorella o madre che tenga.

Per evitare tali minuscoli problemi, i veri drammi sono altri, occorre imparare a vestirsi, e scegliere look in grado di evidenziare le parti più accettabili e occultare le imperfezioni.

Praticamente, è una specie di calumet della pace da fumare con il proprio fisico e il mondo terracqueo circostante.

Biancaneve e Grimilde

“Specchio, specchio delle mie brame chi è … ecc. ecc.”

Chi non conosce la fiaba di Biancaneve e della perfida strega con il suo subdolo specchio che le ripete come un registratore “ Tu mia regina sei la più bella del reame” e magari dietro le spalle la spernacchia di brutto. Siccome questa superficie riflettente sa essere anche sincera non esita un istante a dire, magari sottovoce, alla cattiva Grimilde di avere una grande concorrente nella sua stessa figliastra.

Nella realtà, ahinoi, certi oggetti oltre ad essere inanimati, sono anche del tutto silenziosi e non possono orientarci, e magari consigliarci, come lo specchio fatato della favola.

Tutta la rabbia, e il disagio, scaturiti da un corpo ritenuto non all’altezza nasce, il più delle volte, da certune scelte sbagliate dell’abbigliamento, indossato, quasi sempre, senza uno screening che ponga in evidenza la struttura da ricoprire, o denudare, a seconda dei casi.

Pollice dritto e pollice verso su un certo tipo di abbigliamento

In primis, bisogna prestare molta attenzione e valutare cos’è pollice dritto o pollice verso, senza abbattersi troppo… cambiando il significato delle frasi: “ Ho, effettivamente, i fianchi burrosi, mentre le cosce sono sì importanti ma con delle calze adatte le renderò come voglio. Ho un volto molto...espressivo, un trucco adeguato e sarà ancora meglio…”

Ridefinire certe vecchie considerazioni è il migliore inizio possibile per vedersi magre e…felici.

L’errore più madornale è ostinarsi a indossare taglie più piccole: distrugge, quasi, del tutto la propria autostima, e evidenzia in modo più marcato i difetti che invece andrebbero nascosti.

Vi vedete con spalle larghe, torace voluminoso, seno grosso e un filo di pancia?

Considerate, senza esitare, maglie e blazer con generose scollature - e optate per camicie dalle linee nitide e pulite. Scansate come la peste le plissettature, applicazioni ingombranti, increspature e ogni tipo di stoffa che crea volume. Ottimi, invece, i tessuti che seguono la sagoma senza segnarla. Non ho detto però di coprirvi con tutto ciò che sta esageratamente largo, i maglioni maxi e ogni indumento abbondante può sì essere messo, ma solo nel caso non crei una figura deforme.

Per rivalutare il punto  vita, allora, utilizzare una bella cintura che snellisce, quasi sempre, in maniera sorprendente.

Anche certe tuniche, modello impero, sono consigliabilissime poiché esaltano il décolleté e celano la pancia e soprattutto i fianchi. 

Tutti i copri-spalle (giacche, cappotti, giubbotti) dovranno categoricamente essere sempre studiati e con un taglio semplice e elegante: perfetto potrebbe essere un panno Casentino.

Il fondoschiena per una donna è una parte importantissima della propria figura, come le gambe ben tornite e le cosce. Tutto questo ben di Dio è un po’… abbondante?

Meglio per noi maschietti, se vi vedremo con sottane dritte o appena svasate, lunghe al ginocchio a seconda dell’altezza, pantaloni a sigaro e calze nere coprenti.

Da cestinare le gonne ampie che scivolano sui fianchi, pantaloni maschili a vita bassa, quelli che sembrano un mix  odalisca Aladino (detti sarouel) , calze multi-colorate, stampate o con disegni.

 Improponibili

Puntate decisamente, invece, al corsetto, una vera e propria sciccheria, se lo saprete indossare.

Accessori

Cocò Chanel aveva una regola fondamentale che voleva fosse rispettata in merito alle scarpe: 1 Kg per 1 cm.

Cioè, i tacchi come vostri migliori alleati, non oltrepassando i limiti s’intende!

La migliore scelta sono i modelli scollati e assolutamente senza cinturino alla caviglia. Consiglio da non seguire se si possiedono caviglie molto sottili e polpaccio ben modellato.

Gli stivali alti, e  possibilmente scuri, saranno da selezionare all’istante, poiché slanciano la figura. Marrone testa di moro, Neri, Bordeaux tendente allo scuro, le tonalità da scegliere. I tronchetti dovranno avere il mesmo trattamento delle scarpe col cinturino alla caviglia.

 

In merito alla borsa, certi falsi intenditori di moda, sostengono che “chi è in carne” deve indossarla piccola, in realtà questi bestemmiatori del fashion, non hanno ancora capito che trattandosi di un complemento così importante e particolare, può essere indossata nella dimensione desiderata, l’importante è che si intoni perfettamente al resto dell’abbigliamento e all’occasione.

 

I gioielli, riescono a far capire molto di voi, e se in determinate circostanze volete un po’ nascondervi, insieme ai vostri chiletti di troppo, evitate bracciali troppo grossi o collane troppo lunghe.

Trucco

Per il make-up vi consiglio… una buona estetista.

Avrete capito, amici cari, che esistono vari modi per apparire più magre e snelle, soprattutto quando si sceglie un indumento da indossare.

Colori

L’ opzione dei colori, è uno di questi: propendete costantemente per tonalità scure, perché il nero, per esempio, è risaputo sin dai tempi degli antichi egizi, smagrisce, mentre il bianco, l’avorio, il beige chiaro, creano l’effetto opposto.

Certo se non amate essere paragonate a Diabolik, invece di scegliere un completo total black, potreste optare per un capo scuro per la parte da nascondere, e abbinarci altri pezzi che creino un elegante contrasto.

Biancheria intima

Volgendosi alla biancheria intima, troverete un amico prezioso nei collant contenitivi che modellano i glutei e assicurano un effetto fantastico senza sforzarsi eccessivamente. Il corsetto è il non plus ultra in quanto audace, sexy e estremamente elegante.

 

Scongiurate, all'opposto, il pensiero verso le classiche mutande elastiche della nonna, per evitare penose figure davanti all’osservatore di turno, ma soprattutto perché l’autostima che eravate riuscite a recuperare potrebbe uscirne stavolta seriamente compromessa.

Da non considerare!

E, allora, altro che specchio delle mie brame che ripete come un mantra “sei tu la più bella del reame”…

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.