auto

CLOONEY NELLE VESTI DI OBAMA

Polemica sull’agente segreto più famoso del mondo: 007 non può essere nero

Un commentatore televisivo statunitense si sta battendo contro l’intenzione della Sony di promuovere Idris Elba, quale successore di Daniel Craig nel ruolo di James Bond

di Il Melo

Polemica sull’agente segreto più famoso del mondo: 007 non può essere nero

IDRIS ELBA, 007?

" Idris Elba potrebbe essere il prossimo James Bond ”. Parola di Amy Pascal, presidente di Sony Pictures. 

Una netta presa di posizione mai fatta trapelare in pubblico, ma in privato, è uno dei tanti messaggi elettronici rubati e distribuiti sul web da alcuni hacker che hanno attaccato la Sony tempo fa, come rappresaglia per l'uscita de “L'intervista”, commedia satirica che parla di un piano per assassinare Kim Jong-un, il leader nordcoreano.

Vecchio rumor internazionale che prevede come candidato ufficioso a rimpiazzare Daniel Craig, quando deciderà di appendere l'abito di 007 al chiodo, il nome di Elba, che però conta già su un detrattore furibondo: il commentatore statunitense Rush Limbaugh.

E le ragioni di tanto rifiuto sono dovute alla pelle del possibile sostituto: Idris Elba è nero e, quindi, assolutamente impossibilitato, per Limbaugh, a interpretare Bond.

007 è un concetto globale creato da Ian Fleming. Che era bianco e scozzese. Punto. Questo è ciò che era e sarà James Bond ”, ha gridato Limbaugh in un programma radio, come riportato dal quotidiano The Guardian.

Ora suggeriscono che il prossimo James Bond dovrebbe essere Idris Elba, un nero britannico, invece di un bianco della Scozia. Ma una simile figura non sarà mai James Bond e so che probabilmente mi tacceranno di razzista a sentire queste mie parole”, ha aggiunto Limbaugh.

I suoi argomenti, come evidenzia The Guardian  “ sono facilmente smontabili, tenendo conto che Bond è stato interpretato da un inglese, Roger Moore, un irlandese (Pierce Brosnan), un australiano, George Lazenby, ed un gallese di madre statunitense (Timothy Dalton).

Il giornale britannico ricorda che Fleming ha aggiunto solo un tocco scozzese a causa del successo mondiale di Sean Connery nel suo primo film come agente segreto.

Oltre alle varie sfumature regionali, quello che soggiace, ma poi non tanto, è il vero e proprio dibattito razziale. E cioè che James Bond non può essere di pelle nera seconda il commentare Usa.

Limbaugh, ha poi continuato a coprirsi di gloria affermando che impiegare Elba come 007 sarebbe come scegliere  George Clooney e Kate Hudson, entrambi bianchi, per dare vita a Barack e Michelle Obama. O Kelsey Grammer, il popolare dottor Frasier, come Nelson Mandela.

Elba, il cui nome completo è Idrissa Akuna Elba, londinese con padre della Sierra Leone e madre del Ghana, sa già contro quali pregiudizi dovrà combattere se finalmente dovesse trasformarsi nel prossimo Bond.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.
chanel replica sale
chanel replica sale
chanel replica sale
chanel replica sale
chanel replica sale