auto

Non è l'11 settembre quindi chi se ne frega?

Barack Obama, ovverosia il più grande codardo tra tutti i presidenti degli Stati Uniti

L’UE deve dire basta al Presidente americano, basta alla sua inquietante ipocrisia, con i suoi raid aerei fatti con il contagocce

di Massimo Melani

Barack Obama, ovverosia il più grande codardo tra tutti i presidenti degli Stati Uniti

A questo punto è giusto definire Obama con il suo nome: traditore e vigliacco.

E’ l’ora che i media la facciano finita di girarci intorno e di credere che i pochissimi raid aerei di circostanza possano risolvere il problema con l’ ISIS.

Tutti, a parole, sono concordi nel dire che la guerra contro lo Stato Islamico si vince con le truppe terrestri, ma le uniche milizie al suolo combattono per l’ISIS, e nemmeno la terribile strage del 13 novembre ha fatto cambiare idea al colorato frasario del presidente degli Stati Uniti d’America.

Gli alleati sono, da tempo, abbandonati a se stessi, senza equipaggiamenti e armi adeguate, con la traditrice Turchia che impedisce ai combattenti Curdi di passare il confine per correre in aiuto dei loro fratelli che si difendono strenuamente dallo Stato Islamico, ma soprattutto con Barack Obama che invece di armarli impedisce la consegna degli armamenti già inviati da altri Paesi.

Il responsabile del terrorismo mondiale ha un nome: Obama.

L’UE deve dire basta al Presidente americano, basta alla sua inquietante ipocrisia, con i suoi raid aerei fatti con il contagocce.
Bisogna, immediatamente, dichiarare guerra a questi sporchi, lerci assassini che si barricano dietro una falsa fede e uccidono vigliaccamente chi non può difendersi.

Solo pochi attacchi dal cielo garantisce il prode Obama quando, al contrario, dovrebbero essere centinaia al giorno per avere una netta influenza sul terreno.

Ma soprattutto deve permettere che le armi vengano consegnate ai curdi.

Perché gli americani non vogliono combattere?
Semplice! Perché la nuova tragedia non riguarda loro, perché pensano solo all’11 settembre, perché hanno diversificati affari in ponte con Siria, Iraq e la stessa Raqqa…

A questo punto, tutti possiamo dire che il Presidente Obama è un codardo di prim’ordine e non ce ne stupiremo più, ma almeno permetta agli altri, a chi difende il proprio territorio dall’invasione islamista di poter controbattere ad armi pari…dal momento che tutti pendono dalle sue labbra.

Che l’Europa per una volta decida per contro proprio.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.