auto

Progetti squinternati

Incriminate il ponentino di Roma, ha spostato lui la Nuvola di due metri!

La discussa e discutibile opera dell'archistar Fuksas sta sul piano stradale per ben due metri deve essere stato il vento mica un errore del sommo...

di Dalmazio Frau

Incriminate il ponentino di Roma, ha spostato lui la Nuvola di due metri!

Le nuvole, si sa, le porta con sé il vento, e non soltanto ne “Il cielo d’Irlanda” cantato da Fiorella Mannoia, o ne “Le Nuvole” di Fabrizio De Andrè, e neanche nella magnifica “L’uomo e la nuvola” ispirata ad un’antica leggenda, e messa in musica da Angelo Branduardi, ma anche nell’urbanistica romana. Sì, perché deve essere stato senza dubbio un poderoso, impetuoso turbine aereo a spostare la “Nuvola” di Fuksas di ben due metri e mezzo sul piano stradale. Il vento gioca di questi scherzi, lo sappiamo bene tutti, perché altrimenti saremmo costretti a pensare che vi siano state delle imprecisioni nella progettazione che però – non osiamo neppure immaginarlo – riteniamo essere impensabili da parte di una straordinaria archistar” come Massimiliano Fuksas. Errori? Giammai! Perché il solo pensarlo significherebbe mettere in dubbio le indubitali capacità del nostro estroso, molto estroso, estrosissimo architetto. Si dovrebbe pensare che non si siano fatti i “tracciamenti” in maniera appropriata, che nel progetto esistesse in origine un errore – no, no, impossibile – tale da generare poi un altro errore nel successivo “tracciamento”. Ma noi invece sappiamo che la “Nuvola” di Fuksas è un capolavoro d’”architettura liquida” e che ha “valore internazionale” superato soltanto dalla suprema opera di Zaha Hadid – le sia lieve il terreno – che risponde al nome di MaXXi e che tanto entusiasma gli estimatori – numerosissimi – dell’arte contemporanea.

È stato il vento, dunque, e non altro… e io sono completamente scemo.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.
chanel replica sale
chanel replica sale
chanel replica sale
chanel replica sale
chanel replica sale